Informazioni

School of Fine Arts

Derek Walcott, RAAR'11 with performers in "Moon-Child (Ti Jean in Concert)"
"Self Portrait" by Chuck Close, RAAR'96
Philip Guston, FAAR'49, RAAR'70
Felipe Dulzaides, FAAR'11
David Sanford, FAAR'03 at the 2010 Cabaret
Open Studios of Andy Cao, FAAR'01
Open Studios, Andy Cao, FAAR'01
Yun-Fei Ji, FAAR'06
Sienna Shields and Chuck Close, RAAR'96
Studio of Carrie Mae Weems, FAAR'06
Arthur Simms, FAAR'03
Meteor Stream Recital by Terry Adkins, FAAR'10
Don Byron, FAAR'10
Alan Colquhoun, RAAR'85
Photo by Marc Treib
"For the Academy" by Jenny Holzer, RAAR'04
Chester Biscardi, FAAR'77
Sarah Oppenheimer, FAAR'11
Open Studios, David Meyer, FAAR'01
Paul Rudy, FAAR'11 with Aparna Keshaviah
Terry Adkins, FAAR'10
Lucas Foss, FAAR'52
Ward Shelley, FAAR'06
Photo by Richard Barnes, FAAR'06
Wendy Artin, Visiting Artist
Frank Stella, RAAR'83
Open Studios, Chris Counts, FAAR'09
Betty Woodman Exhibition, Fall 2010
Walker K. Hancock, FAAR'28, RAAR'57
Composer Paul Rudy, FAAR'11 and the Scharoun Ensemble Berlin
Photo by Corey Brennan, FAAR'88 and Professor-in-Charge of the School of Classical Studies
Carrie Mae Weems, FAAR'06 and Anita Berrizbeitia, FAAR'06
Michael Graves, FAAR'62, RAAR'79
"For the Academy" by Jenny Holzer, RAAR'04

Informazioni

La School of Fine Arts accoglie ogni anno i vincitori dei Rome Prize in architettura, architettura del paesaggio, arti visive, composizione musicale, conservazione e restauro dei beni storico-artistici, design e letteratura.

La sezione dell’American Academy in Rome dedicata alle arti promuove eventi aperti al pubblico per offrire ai borsisti un ponte culturale tra gli Stati Uniti e l’Italia e il resto d’Europa. Tra le attività appositamente pensate per i borsisti ci sono i viaggi e le visite di siti di interesse culturale, e l’organizzazione di visite all’Accademia da parte di artisti e studiosi particolarmente affermati.

Le attività regolari comprendono anche i viaggi per visitare le Esposizioni internazionali di arte e di architettura della Biennale di Venezia e altre grandi mostre, le visite a siti architettonici importanti e a studi di artisti a Roma e nei dintorni della città, l’organizzazione di conferenze tenute da artisti americani; tutte queste iniziative si affiancano allo scambio quotidiano con gli artisti residenti dell’Accademia e con altri ospiti illustri.

Inoltre, la School of Fine Arts programma esposizioni aperte al pubblico, conferenze e concerti. Ogni anno tre o quattro mostre sono allestite nella galleria dell’Accademia, tra le quali la mostra dei borsisti nelle discipline artistiche che espongono il proprio lavoro al termine del loro periodo di residenza.

Altre mostre vengono dedicate all’opera di celebri artisti, architetti e designers – soprattutto americani che non espongono frequentemente in Europa – mentre altre hanno un taglio storico o tematico, spesso collegate a ricorrenze particolari.

Alle mostre si accompagnano convegni aperti al pubblico con la partecipazione di artisti e studiosi. Durante l’anno accademico, la School of Fine Arts invita inoltre celebri artisti, scrittori e studiosi per tenere conferenze, letture e simposi aperti al pubblico con ingresso gratuito.

L’Accademia e la School of Fine Arts propongono ogni anno una vivace programmazione musicale: i concerti e i recital sono tenuti da musicisti americani ed europei e mettono in risalto un interesse speciale per il repertorio americano contemporaneo.

Tutta la programmazione è gestita dal direttore artistico Karl Kirchwey, già borsista dell’Accademia nel 1995, che si avvale della collaborazione di una rete di consulenti per le discipline artistiche ed umanistiche.

Arts Index

 The Arts Index provides a glimpse at the work of artists holding fellowships at the American Academy in Rome from 2008-12. These include recipients of the Rome Prize in the disciplines that comprise the School of Fine Arts (architecture, design, historical preservation and conservation, landscape architecture, literature, musical composition, and visual arts) and Italian Fellows in the Arts.