Eventi

Calendario

Novembre 2018

Fellow Shoptalks

Shoptalks – Liana Brent and Jessie Marino

  • Lunedì, 5 Novembre 2018 - 6:00pm
AAR Lecture Room
Rome

Liana Brent
Step Back, You’re Digging Kind of Close
So often explored from the perspective of monuments and memory, Roman funerary archaeology is in its infancy insofar as it considers the role of the body in mortuary practices. In this shoptalk, Liana Brent argues for new ways of studying bodies, bones, and burials in Roman archaeology with select case studies from her archaeological fieldwork.

Liana Brent is the Andrew W. Mellon Foundation/Samuel H. Kress Foundation Pre-Doctoral Rome Prize Fellow in Ancient Studies and a PhD candidate in the Department of Classics at Cornell University.

Jessie Marino
Fluidity of Musical Materials
Jessie Marino will discuss how to make music out of materials which extend beyond the sonic field.

Jessie Marino is the Luciano Berio Rome Prize Fellow in Musical Composition and adjunct faculty in the Department of Sound at the School of the Art Institute of Chicago.

The event will be held in English.

Please note: a valid photo ID is required for entry into the American Academy in Rome. Backpacks and luggage with dimensions larger than 40 x 35 x 15 cm (16 x 14 x 6 in.) are not permitted on the property. There are no locker facilities available.

Thomas Spencer Jerome Lecture Series

Robin Lane Fox – Il mondo naturale: pagani e cristiani – Cosmo e paesaggio

  • Martedì, 6 Novembre 2018 - 6:00pm
Villa Aurelia
Rome

La Thomas Spencer Jerome Lectures è una delle più prestigiose serie di conferenze internazionali per la presentazione di nuove opere sulla storia e la cultura romana. Sono presentate contemporaneamente all’American Academy in Rome e alla University of Michigan. Nel 2018, il quarantacinquesimo anno della serie di conferenze, Robin Lane Fox, noto studioso di storia antica, discuterà del mondo naturale nella Roma cristiana e pagana.

Le conferenze esploreranno le differenze di approccio al mondo naturale di pagani e primi cristiani, da San Paolo e i Vangeli fino al 500 d.C. circa. Mostreranno come venga data enfasi diversa negli scritti e nell’arte degli uni e degli altri e si interrogheranno su quali effetti pratici tali diversi modi di vedere avessero sulla vita contemporanea.

Conferenza I
6 novembre, ore 18.00

Villa Aurelia, American Academy in Rome
Largo di Porta San Pancrazio 1, Rome

Conferenza II
8 novembre, ore 18.00

British School at Rome
Antonio Gramsci 61, Rome

Conferenza III
12 novembre, ore 18.00

Lecture Room, American Academy in Rome
Via Angelo Masina 5, Rome

In occasione della Thomas Spencer Jerome Lecture Series del 2018, Robin Lane Fox, celebre studioso di storia antica e membro emerito del New College dell’Università di Oxford, esplorerà le differenze di approccio al mondo naturale di pagani e primi cristiani, da San Paolo e i Vangeli fino al 500 d.C. circa.

La prima conferenza, “Cosmo e paesaggio”, esaminerà la visione pagana e quella cristiana della creazione. Analizzerà anche il dominio dell’uomo sugli animali e sul mondo vegetale, e, al tempo stesso, le teorie moderne sul passaggio da una percezione “orizzontale” alla visione “verticale” del rapporto tra mondo naturale e divinità, sostenuta dal Cristianesimo.

Nella seconda conferenza, “Animali e vegetali”, Lane Fox si rivolgerà alla gerarchia e all’aspetto simbolico di animali e piante nell’arte pagana e cristiana. Verrà discusso l’impatto di queste idee sull’esperienza di entrambi i gruppi, inclusi i martiri e i santi cristiani in contesti isolati. (La conferenza si terrà alla British School at Rome.)

L’ultima conferenza, “Segni e catastrofi”, commenterà sulle due conferenze precedenti e paragonerà presagi e segni, prodigi e miracoli della visione del mondo pagana e cristiana. Particolare attenzione sarà posta sulle spiegazioni delle catastrofi naturali, inclusi i disastri vulcanici e sismici, che sono parte del nostro mondo ancora oggi. La conferenza terminerà con alcune riflessioni sulla fine del mondo e sui simboli naturali travisati utilizzati per affrontarla.

Robin Lane Fox è uno storico dell’antichità che scrive anche sui giardini ed è noto soprattutto per le sue ricerche su Alessandro Magno. È professore emerito del New College, Oxford. Le sue pubblicazioni più importanti, per le quali ha ottenuto premi letterari, includono studi su Alessandro Magno e l’antica Macedonia, sul Cristianesimo e il Paganesimo, e sul Medioevo greco. La sua pubblicazione più recente, del 2015, è su Agostino d’Ippona. Lane Fox è anche redattore della rubrica di giardinaggio del Financial Times.

Thomas Spencer Jerome (1864-1914) era un avvocato americano appassionato di storia romana e visse a Capri dal 1899 fino alla morte. Nel lascito testamentario dispose un fondo per finanziare un ciclo di conferenze che sarebbero state organizzate e ospitate dalla University of Michigan e dalla American Academy in Rome. Gli atti delle conferenze sono generalmente pubblicati dalla University of Michigan Press.

Tutte le conferenze saranno in inglese. Il 6 e 12 novembre sarà possibile seguire le conferenze in diretta streaming livestream.com/aarome.

I visitatori dell’American Academy in Rome sono pregati di mostrare un documento d’identità all’ingresso. Non è possibile accedere con bagagli o zaini di dimensioni superiori a cm 40 x 35 x 15. Non sono disponibili armadietti né guardaroba.

Thomas Spencer Jerome Lecture Series

Robin Lane Fox – Il mondo naturale: pagani e cristiani – Animali e vegetali

  • Giovedì, 8 Novembre 2018 - 6:00pm
British School at Rome
Rome

La Thomas Spencer Jerome Lectures è una delle più prestigiose serie di conferenze internazionali per la presentazione di nuove opere sulla storia e la cultura romana. Sono presentate contemporaneamente all’American Academy in Rome e alla University of Michigan. Nel 2018, il quarantacinquesimo anno della serie di conferenze, Robin Lane Fox, noto studioso di storia antica, discuterà del mondo naturale nella Roma cristiana e pagana.

Le conferenze esploreranno le differenze di approccio al mondo naturale di pagani e primi cristiani, da San Paolo e i Vangeli fino al 500 d.C. circa. Mostreranno come venga data enfasi diversa negli scritti e nell’arte degli uni e degli altri e si interrogheranno su quali effetti pratici tali diversi modi di vedere avessero sulla vita contemporanea.

Conferenza I
6 novembre, ore 18.00

Villa Aurelia, American Academy in Rome
Largo di Porta San Pancrazio 1, Rome

Conferenza II
8 novembre, ore 18.00

British School at Rome
Antonio Gramsci 61, Rome

Conferenza III
12 novembre, ore 18.00

Lecture Room, American Academy in Rome
Via Angelo Masina 5, Rome

In occasione della Thomas Spencer Jerome Lecture Series del 2018, Robin Lane Fox, celebre studioso di storia antica e membro emerito del New College dell’Università di Oxford, esplorerà le differenze di approccio al mondo naturale di pagani e primi cristiani, da San Paolo e i Vangeli fino al 500 d.C. circa.

La prima conferenza, “Cosmo e paesaggio”, esaminerà la visione pagana e quella cristiana della creazione. Analizzerà anche il dominio dell’uomo sugli animali e sul mondo vegetale, e, al tempo stesso, le teorie moderne sul passaggio da una percezione “orizzontale” alla visione “verticale” del rapporto tra mondo naturale e divinità, sostenuta dal Cristianesimo.

Nella seconda conferenza, “Animali e vegetali”, Lane Fox si rivolgerà alla gerarchia e all’aspetto simbolico di animali e piante nell’arte pagana e cristiana. Verrà discusso l’impatto di queste idee sull’esperienza di entrambi i gruppi, inclusi i martiri e i santi cristiani in contesti isolati. (La conferenza si terrà alla British School at Rome.)

L’ultima conferenza, “Segni e catastrofi”, commenterà sulle due conferenze precedenti e paragonerà presagi e segni, prodigi e miracoli della visione del mondo pagana e cristiana. Particolare attenzione sarà posta sulle spiegazioni delle catastrofi naturali, inclusi i disastri vulcanici e sismici, che sono parte del nostro mondo ancora oggi. La conferenza terminerà con alcune riflessioni sulla fine del mondo e sui simboli naturali travisati utilizzati per affrontarla.

Robin Lane Fox è uno storico dell’antichità che scrive anche sui giardini ed è noto soprattutto per le sue ricerche su Alessandro Magno. È professore emerito del New College, Oxford. Le sue pubblicazioni più importanti, per le quali ha ottenuto premi letterari, includono studi su Alessandro Magno e l’antica Macedonia, sul Cristianesimo e il Paganesimo, e sul Medioevo greco. La sua pubblicazione più recente, del 2015, è su Agostino d’Ippona. Lane Fox è anche redattore della rubrica di giardinaggio del Financial Times.

Thomas Spencer Jerome (1864-1914) era un avvocato americano appassionato di storia romana e visse a Capri dal 1899 fino alla morte. Nel lascito testamentario dispose un fondo per finanziare un ciclo di conferenze che sarebbero state organizzate e ospitate dalla University of Michigan e dalla American Academy in Rome. Gli atti delle conferenze sono generalmente pubblicati dalla University of Michigan Press.

Tutte le conferenze saranno in inglese. Il 6 e 12 novembre sarà possibile seguire le conferenze in diretta streaming livestream.com/aarome.

I visitatori dell’American Academy in Rome sono pregati di mostrare un documento d’identità all’ingresso. Non è possibile accedere con bagagli o zaini di dimensioni superiori a cm 40 x 35 x 15. Non sono disponibili armadietti né guardaroba.

 
 

COLLAPSE

Thomas Spencer Jerome Lecture Series

Robin Lane Fox – Il mondo naturale: pagani e cristiani – Segni e catastrofi

  • Lunedì, 12 Novembre 2018 - 6:00pm
AAR Lecture Room
Rome

La Thomas Spencer Jerome Lectures è una delle più prestigiose serie di conferenze internazionali per la presentazione di nuove opere sulla storia e la cultura romana. Sono presentate contemporaneamente all’American Academy in Rome e alla University of Michigan. Nel 2018, il quarantacinquesimo anno della serie di conferenze, Robin Lane Fox, noto studioso di storia antica, discuterà del mondo naturale nella Roma cristiana e pagana.

Le conferenze esploreranno le differenze di approccio al mondo naturale di pagani e primi cristiani, da San Paolo e i Vangeli fino al 500 d.C. circa. Mostreranno come venga data enfasi diversa negli scritti e nell’arte degli uni e degli altri e si interrogheranno su quali effetti pratici tali diversi modi di vedere avessero sulla vita contemporanea.

Conferenza I
6 novembre, ore 18.00

Villa Aurelia, American Academy in Rome
Largo di Porta San Pancrazio 1, Rome

Conferenza II
8 novembre, ore 18.00

British School at Rome
Antonio Gramsci 61, Rome

Conferenza III
12 novembre, ore 18.00

Lecture Room, American Academy in Rome
Via Angelo Masina 5, Rome

In occasione della Thomas Spencer Jerome Lecture Series del 2018, Robin Lane Fox, celebre studioso di storia antica e membro emerito del New College dell’Università di Oxford, esplorerà le differenze di approccio al mondo naturale di pagani e primi cristiani, da San Paolo e i Vangeli fino al 500 d.C. circa.

La prima conferenza, “Cosmo e paesaggio”, esaminerà la visione pagana e quella cristiana della creazione. Analizzerà anche il dominio dell’uomo sugli animali e sul mondo vegetale, e, al tempo stesso, le teorie moderne sul passaggio da una percezione “orizzontale” alla visione “verticale” del rapporto tra mondo naturale e divinità, sostenuta dal Cristianesimo.

Nella seconda conferenza, “Animali e vegetali”, Lane Fox si rivolgerà alla gerarchia e all’aspetto simbolico di animali e piante nell’arte pagana e cristiana. Verrà discusso l’impatto di queste idee sull’esperienza di entrambi i gruppi, inclusi i martiri e i santi cristiani in contesti isolati. (La conferenza si terrà alla British School at Rome.)

L’ultima conferenza, “Segni e catastrofi”, commenterà sulle due conferenze precedenti e paragonerà presagi e segni, prodigi e miracoli della visione del mondo pagana e cristiana. Particolare attenzione sarà posta sulle spiegazioni delle catastrofi naturali, inclusi i disastri vulcanici e sismici, che sono parte del nostro mondo ancora oggi. La conferenza terminerà con alcune riflessioni sulla fine del mondo e sui simboli naturali travisati utilizzati per affrontarla.

Robin Lane Fox è uno storico dell’antichità che scrive anche sui giardini ed è noto soprattutto per le sue ricerche su Alessandro Magno. È professore emerito del New College, Oxford. Le sue pubblicazioni più importanti, per le quali ha ottenuto premi letterari, includono studi su Alessandro Magno e l’antica Macedonia, sul Cristianesimo e il Paganesimo, e sul Medioevo greco. La sua pubblicazione più recente, del 2015, è su Agostino d’Ippona. Lane Fox è anche redattore della rubrica di giardinaggio del Financial Times.

Thomas Spencer Jerome (1864-1914) era un avvocato americano appassionato di storia romana e visse a Capri dal 1899 fino alla morte. Nel lascito testamentario dispose un fondo per finanziare un ciclo di conferenze che sarebbero state organizzate e ospitate dalla University of Michigan e dalla American Academy in Rome. Gli atti delle conferenze sono generalmente pubblicati dalla University of Michigan Press.

Tutte le conferenze saranno in inglese. Il 6 e 12 novembre sarà possibile seguire le conferenze in diretta streaming livestream.com/aarome.

I visitatori dell’American Academy in Rome sono pregati di mostrare un documento d’identità all’ingresso. Non è possibile accedere con bagagli o zaini di dimensioni superiori a cm 40 x 35 x 15. Non sono disponibili armadietti né guardaroba.

Conversations/Conversazioni

Omaggio a Milton Gendel

  • Martedì, 13 Novembre 2018 - 6:00pm
Villa Aurelia
Rome

Quest’anno segna il centenario di Milton Gendel, critico d’arte, fotografo, giornalista, traduttore, diplomatico culturale americano, da tempo residente a Roma. Dopo aver studiato Storia dell’arte con Meyer Schapiro alla Columbia University, Gendel frequenta la cerchia dei Surrealisti europei in esilio a New York prima della Seconda Guerra Mondiale. Passa gli ultimi anni del conflitto in Cina, dove scatta foto con una macchina fotografica presa in prestito, occupazione dalla quale vengono prodotti più di 70,000 negativi, oggi conservati dalla Fondazione Primoli a Roma. L’archivio fotografico di Gendel rappresenta una narrazione senza precedenti, e spesso sagace, del fermento artistico internazionale in Italia e della trasformazione radicale del Paese dal 1950 a oggi.

Corrispondente da Roma per ARTnews e Art in America, Gendel racconta gli sviluppi artistici e diventa amico di personaggi chiave come, tra gli altri, Leo Castelli, Giuseppe Panza di Biumo, Piero Dorazio, Toti Scialoja e Tancredi Parmiggiani. Il suo articolo su Alberto Burri, “Burri Makes a Picture”, resta un testo indispensabile sull’opera di questo artista. Gendel è anche coinvolto nelle attività della Rome-New York Art Foundation, sull’Isola Tiberina, che, dal 1957 al 1962, ospita una serie di mostre pionieristiche. Spesso ciò di cui si occupa va al di là delle arti visive: traduce in inglese Saper vedere l’architettura di Bruno Zevi e scrive discorsi per l’imprenditore visionario Adriano Olivetti. Negli anni Ottanta, tenta di creare un Museo Storico dell’Isola Tiberina a Palazzo Pierleoni Caetani.

Membro onorario della Society of Fellows, Gendel e le sue fotografie sono state al centro di due mostre all’American Academy in Rome, nel 1981 e nel 2011. In questo evento, un panel internazionale renderà omaggio alla vita e all’opera di Gendel, straordinarie negli ambiti più svariati. I relatori includono:  Emily Braun, Professore Emerito di Storia dell’Arte presso lo Hunter College e il Graduate Center della City University di New York; la scrittrice Marella Caracciolo Chia; lo storico dell’arte Barbara Drudi; Lindsay Harris, storico della fotografia, Fellow del 2014 e “Andrew W. Mellon Professor-in-Charge of the Humanities” dell’Academy dal 2014 al 2018; l’artista Maurizio Mochetti; e lo storico dell’architettura Adachiara Zevi.

I posti sono limitati e non prenotabili.

L’evento si terrà in inglese e in Italiano e sarà trasmesso in livestream: https://livestream.com/aarome.

I visitatori dell’American Academy in Rome sono pregati di mostrare un documento d’identità all’ingresso. Non è possibile accedere con bagagli o zaini di dimensioni superiori a cm 40 x 35 x 15. Non sono disponibili armadietti né guardaroba.

Exhibition

Matera Imagined/Matera Immaginata

  • da Martedì, 13 Novembre 2018 - 6:30pm a Martedì, 18 Dicembre 2018 - 5:00pm
Italian Cultural Institute
New York

Matera Imagined/Matera Immaginata
November 13–December 18, 2018
Opening: November 13, 2018, 6:30 PM
Italian Cultural Institute
686 Park Avenue, New York, NY

Organized by the American Academy in Rome, this exhibition highlights how photography has framed modern perceptions of Matera, a southern Italian town noted for its millennia-old cave dwellings. A palimpsest of history and traditions characteristic of Mediterranean culture, Matera in the twentieth century was transformed in the collective imagination from an ancient backwater at the edge of civilization to a cultural bellwether for the future of Europe. In the 1940s, following the publication of Italian author Carlo Levi’s best-selling memoir, Christ Stopped at Eboli, Matera became a symbol of southern Italian backwardness. Today, just over a generation later, Matera has emerged as a model of authenticity that will represent Europe as Capital of Culture in 2019.

The exhibition charts Matera’s recent evolution through photography. It highlights for the first time the town's constant allure for photographers around the globe, as well as their pivotal role in transforming what Levi termed Matera’s “tragic beauty” into a symbol of ageless, Mediterranean place. Like filmmakers Pierpaolo Pasolini or Mel Gibson, who used Matera as a surrogate for Jerusalem, the photographers who ventured to Matera observed in its cave dwellings signs of the origins of civilization. At the same time, as was true of New Deal era photography in the United States, photography in Matera in the postwar years played a decisive role in shaping public policy, land reform, and social change. More recently, Matera has inspired artists to explore through photography concepts ranging from memory and perception, to identity and cultural patrimony. Featuring works by some of the most celebrated photographers of their time, including Henri Cartier-Bresson, Esther Bubley, Luigi Ghirri, Emmet Gowin, David Seymour, and Carrie Mae Weems, the exhibition presents a new narrative about Matera’s ancient heritage. 

Benefit

2018 New York Fall Gala

  • Mercoledì, 14 Novembre 2018 - 7:00pm
Metropolitan Club
New York City

2018 New York Fall Gala
Wednesday, November 14, 2018
Cocktails, Dinner, and Dancing

The Metropolitan Club
1 East 60th Street
New York City
Cocktail attire

Honoring Robert De  Niro, iconic actor, director, and producer, and celebrating Academy Fellows.

Co-Chairs: Alessia Antinori and Calvin Tsao, RAAR10.

An evening celebrating the unique interdisciplinary collaboration in the arts and humanities that happens every day at the American Academy in Rome.

Purchase your tickets today!

For information, please contact Amy Olweiler at 212-751-7200, ext. 363 or a.olweiler@aarome.org.

Fellow Shoptalks

Shoptalks – John Romano and Bennett Sims

  • Lunedì, 19 Novembre 2018 - 6:00pm
AAR Lecture Room
Rome

John Romano
Tolerance of Liturgical Diversity in Medieval Europe
John Romano will speak about a particularly rich example that illustrates his thesis and approach. It involves the travels of the ambassador of the Mongols Rabban Sauma to Western Europe and the city of Rome in particular. His travelogue demonstrates the emphasis placed on correct belief, but simultaneously, the tolerance shown to diverse forms of worship.

John Romano is the Millicent Mercer Johnsen Post-Doctoral Rome Prize Fellow in Medieval Studies and associate professor in the Department of History at Benedictine College.

Bennett Sims
Pecking Order
Bennett Sims will read a short story titled Pecking Order, about a man slaughtering a chicken. It originally appeared in the Spring 2018 issue of Ploughshares.

Bennett Sims is the recipient of the Joseph Brodsky Rome Prize in Literature, a gift of the Drue Heinz Trust, and visiting assistant professor at the Iowa Writers’ Workshop at the University of Iowa.

The event will be held in English.

Please note: a valid photo ID is required for entry into the American Academy in Rome. Backpacks and luggage with dimensions larger than 40 x 35 x 15 cm (16 x 14 x 6 in.) are not permitted on the property. There are no locker facilities available.