Rome Prize

Apply - Rome Prize - Raymond Carlson
The art historian Raymond Carlson (2018 Fellow) examines the evolution of Michelangelo’s artistic practice and poetry (photograph by altrospazio)

Panoramica

Ciascun vincitore del Rome Prize può usufruire di uno stipendio, del vitto e dell’alloggio in una camera con bagno privato e di uno spazio individuale per svolgere il proprio lavoro. Chi intende soggiornare a Roma con i figli minorenni è ospitato in appartamenti parzialmente sovvenzionati dall’Accademia stessa che si trovano nelle immediate vicinanze dell’edificio principale. I beneficiari delle borse di studio da sei e da undici mesi ricevono rispettivamente uno stipendio complessivo di $14000 e di $26000.

A causa delle fluttuazioni del tasso di cambio tra dollaro ed euro e per l’elevato costo della vita a Roma, gli stipendi potrebbero non essere sufficienti a coprire tutte le spese, specie per i Borsisti che scelgono di venire a Roma con i compagni o con l’intera famiglia.

Le borse di studio dell’Accademia hanno generalmente inizio al principio di settembre e terminano al principio di agosto dell’anno successivo. I vincitori del Rome Prize di undici mesi possono lasciare l’Accademia dopo nove mesi di residenza senza alcuna riduzione di stipendio.

Per ulteriori informazioni: info [at] aarome.org.

Requisiti di Idoneità

Gli studenti che stanno ancora frequentando un corso di laurea non possono essere selezionati per il Rome Prize.

Chi ha già vinto il Rome Prize in passato non può presentare nuovamente domanda.

Gli studenti in possesso della sola laurea in discipline umanistiche possono fare domanda unicamente per le borse di studio pre-dottorali.

Il concorso per le borse di studio post-dottorali NEH è aperto ai cittadini americani e a tutti i cittadini di altre nazioni che abbiano vissuto negli Stati Uniti durante i tre anni che precedono il termine ultimo per le candidature.

I candidati per tutte le borse di studio Rome Prize, ad eccezione di quelle post-dottorali collegate al National Endowment for the Humanities (NEH), devono essere cittadini americani al momento della domanda di selezione.

È possibile presentare domande congiunte dimostrando, con i materiali allegati, che il lavoro proposto preveda effettivamente una collaborazione. Nel caso di domande congiunte, è necessario che ciascun candidato sia in possesso dei requisiti di idoneità richiesti. Le domande congiunte devono essere presentate in un fascicolo unico. I candidati che fanno domanda congiunta condivideranno, in caso di vittoria, un’unica borsa di studio.

I vincitori del Rome Prize possono usufruire allo stesso tempo di altre borse di studio, ammesso che i requisiti di queste ultime non siano in conflitto con il regolamento dell’Accademia. I candidati sono tenuti a dare notizia delle borse di studio e dei premi (incluso lo stipendio per l’anno sabbatico) di cui potrebbero beneficiare durante l’eventuale periodo di residenza a Roma. L’Accademia si riserva la possibilità di modificare gli stipendi in considerazione degli altri premi ottenuti dai vincitori del Rome Prize. I vincitori non possono avere un lavoro a tempo pieno mentre si trovano all’Accademia.

Scadenze & Costi

Il termine fissato per la presentazione delle domande di selezione è il 1 novembre. Le domande inviate tra il 2 e il 15 novembre saranno pure accettate dietro il pagamento di un costo aggiuntivo (vedi oltre per ulteriori informazioni).

Le domande di selezioni inviate dopo il 15 novembre non saranno accettate (fa fede il timbro di spedizione).

1 novembre

$40 se trasmette una sola applicazione
$50 se trasmette due o più applicazioni

15 novembre

$70 se trasmette una sola applicazione
$80 se trasmette due o più applicazioni

Non sono previsti costi per le domande che riguardino le sole borse post-dottorali NEH.

La Selezione

Ogni anno l’ufficio di New York dell’Accademia organizza un concorso nazionale pubblico per selezionare i vincitori del Rome Prize. La giuria, scelta annualmente, è composta da autorevoli esponenti di ciascuna disciplina, provenienti da tutte le zone degli Stati Uniti. La giuria si riunisce da gennaio a marzo e i finalisti potrebbero essere convocati a New York per un colloquio a spese dell’Accademia. Il Consiglio di amministrazione dell’Accademia annuncia i vincitori alla fine di aprile.

Il criterio principale di selezione è costituito dai risultati professionali documentati dal candidato e dalle sue potenzialità di sviluppo futuro. I giurati valuteranno la qualità dei materiali allegati alla candidatura e l’esito del colloquio, in quanto capace di rivelare i traguardi di carriera già raggiunti e quelli prefissati per il futuro. La giuria può premiare qualsiasi candidato che venga considerato eccellente nel proprio campo e che si trovi in una fase del percorso professionale in cui l’esperienza del Rome Prize possa essere massimamente fruttuosa per la crescita e i progressi futuri.

A parità degli altri fattori, sarà accordata una preferenza ai candidati che non hanno avuto una precedente occasione per trascorrere un lungo periodo a Roma per studiare e/o lavorare.

Interviste con i finalisti

I candidati selezionati come finalisti saranno contattati tre o quattro settimane prima della data dell’intervista programmata per la loro categoria. Si raccomanda vivamente che i finalisti vengano a New York per intervistare di persona. L’Accademia coprirà la maggior parte dei costi di viaggio e alloggio.

Composizione musicale
Martedì 18 febbraio 2020

Studi umanistici (per studi antichi, studi medievali e studi rinascimentali e moderni studi italiani)
Lunedì 24 febbraio 2020

Conservazione e conservazione storica
Martedì 25 febbraio 2020

Design (per architettura, design e architettura del paesaggio)
Giovedì 5 marzo 2020

Arti visive
Lunedì 9 marzo 2020

Letteratura
Mercoledì 11 marzo 2020

Queste date sono soggette a modifiche. Si prega di controllare periodicamente per eventuali aggiornamenti.

Finanziamento per progetti di vincitori del Rome Prize

Al fine di facilitare il lavoro interdisciplinare e la diffusione della produzione accademica e artistica durante la residenza di un Compagno, i fondi del progetto sono disponibili per i vincitori del Rome Prize. Saranno presi in considerazione progetti che implichino un lavoro di collaborazione tra i borsisti della AAR, i membri di altre accademie nazionali e/o le istituzioni culturali e accademiche a Roma. Questo lavoro dovrebbe svolgersi durante l’anno della Fellowship e può assumere la forma di pubblicazioni, simposi, mostre, progetti site-specific o qualsiasi progetto con una componente pubblica.

Ritorno dei materiali

AAR non mantiene le applicazioni archiviate. I materiali scritti non saranno restituiti.

I materiali di supporto verranno restituiti solo se accompagnati da buste stampate autonome. I richiedenti sono responsabili di assicurare che le affrancature corrette siano apposte su una busta o un pacco di restituzione di dimensioni corrette.